S.O.S. Servizio Operativo Sanitario

Emergenza COVID-19: un momento straordinario dei nostri 30 anni !

Sabato 30 c.m. chiude ufficialmente la segreteria operativa del C.O.C. Centro Operativo Comunale di Sona, un segnale concreto del tentativo in atto di ritornare alla normalità della vita quotidiana. Dal 13 Marzo, data di attivazione,  sono trascorsi ben 78 giorni. Intensi, impegnativi,  straordinari dal punto di vista dell’intensità operativa, umanamente coinvolgenti. Uno spaccato di vità dei nostri 30 anni che rimarrà indelebile nei nostri ricordi e in quelli dei cittadini della comunità di Sona.
Ma non si chiude il nostro impegno a favore della Comunità. Continuiamo ad essere attivi su altri fronti, a supporto di realtà alla prese con esigenze di contingentazione di accessi alle proprie strutture, come ad esempio le parrocchie per lo svolgimento delle Sante Messe. 
In questi giorni ci giunge un ringraziamento speciale. Quello dell’Assessore competente alla Protezione Civile del Comune di Sona Gianfranco Dalla Valentina. Ne riportiamo qui il testo . E’ una testimonianza molto bella e umanamente sentita.    

“Sabato si chiuderà il centralino gestito dai nostri ragazzi della Protezione Civile. Sarà come chiudere una momento della nostra vita, speriamo in maniera definitiva. E’ stato un momento tragicamente eccezionale. Tragico sì, ma per alcuni aspetti eccezionalmente positivo.

Vi racconto un’immagine, una foto che è rimasta nei miei occhi, qualche settimana fa : salivo le scale esterne al C.O.C. e mi guardavo attorno. Una bella giornata di sole, la primavera in arrivo. Un brusio di vitalità che saliva da ogni porta aperta già alle 8 del mattino. Guardavo giù e vedevo tutta una serie di divise gialle e arancioni che si muovevano, solo all’apparenza in maniera disordinata. In realtà, ognuno sapeva esattamente dove andare, cosa doveva fare. C’era chi si preparava a impacchettare mascherine in sala consiliare, chi stava aiutando le assistenti sociali, chi si preparava ad uscire col mezzo, chi già stava rispondendo al telefono a qualche persona che cercava aiuto.

Cosa univa l’azione di tutte queste persone? La straordinaria generosità, la voglia di darsi da fare per la nostra comunità.

Care ragazze e cari ragazzi, sono contento che questa situazione stia volgendo al meglio, ma mi mancherà non vedere tutte queste divise gialle e arancioni, queste formichine laboriose muoversi all’unisono.

Mi mancherà la straordinaria umanità che tutti voi, volontari del SOS Sona, come tanti altri volontari impegnati in questo periodo, mi avete trasmesso. Voi tutti avete insegnato molto a noi Amministratori, con la disponibilità, pazienza, professionalità che avete messo nell’affrontare questa emergenza. Siete sempre stati esempio e riferimento della struttura comunale che si è rivolta a Voi per chiedere conferme o sostegno. Siete stati punti di riferimento della nostra comunità, alla quale bastava vedere la vostra divisa per avere un po’ di conforto in un momento veramente drammatico per tutti.

Io mi sono sentito orgoglioso di essere il vostro Assessore di riferimento.

Ogni complimento, ringraziamento ricevuto, da me o dal Sindaco, è un complimento che va condiviso con Voi. Molti di Voi non amano le foto, non amano finire sui giornali, però sarebbe giusto che la nostra comunità sapesse esattamente tutti i vostri nomi, i vostri volti, in modo da potervi essere riconoscenti ogni volta che vi si incrocia per i nostri paesi, o nel prossimo servizio che presterete come PC.
La nostra comunità esprime dei grandi valori di volontariato. Quanto è emerso è stato l’esempio più bello di questo volontariato. Quanto avete fatto non posso garantirvi che rimarrà nella storia del Comune di Sona, ma sicuramente rimarrà nel mio cuore.
Grazie veramente per tutto.

Gianfranco Dalla Valentina”