S.O.S. Servizio Operativo Sanitario

Una giornata di ordinaria… FORMAZIONE!

Gaustalla 2015_030

Autore Nicola Scardoni – Coordinatore Gruppo di Protezione Civile S.O.S.

 

In scia al riesame in atto del Piano di Emergenza Comunale di Sona, il weekend 11-12 Aprile scorso il S.O.S. di Sona, e l’Amministrazione Comunale si sono mobilitati sul territorio comunale in un momento di formazione interna denominata GUASTALLA 2015.

 

C.O.C. (Centro Operativo Comunale), Comunicazioni Radio, Rischio Idrogeologico, Ricerca persone disperse in superficie, Logistica; questi gli argomenti trattati e le attività svolte che ci hanno portato a confermare i punti forti ed a scovare i punti deboli del nostro sistema di sicurezza Comunale.

Alle 8 del mattino di sabato 11 inizia l’operazione con la visita dell’Assessore Gianfranco Dalla Valentina ed il consigliere Paolo Bellotti  presso il punto di ritrovo  con l’obiettivo della verifica del Piano di Emergenza Comunale di Sona. La sala radio era già pronta per operare. Fatto il doveroso briefing, con entusiasmo si inizia l’attività in programma.

Il C.O.C. viene aperto alle 9, nella sala radio, allestita per l’occasione nella sede dei radioamatori di Verona Nord, e avrà il compito di coordinare/registrare tutte le attività, gli spostamenti le tempistiche di questi due giorni.

Il resto del gruppo si reca alla Baita Alpina di Palazzolo che, come in passato, ci ospita con estrema generosità, IMG_2059lasciandoci massima libertà ed autonomia nell’utilizzo dell’intera struttura.

Qui si forma il Campo Base, qui si terranno i confronti teorici, qui si cucinerà, si mangerà si dormirà. Poco dopo il
nostro insediamento arrivano gli ospiti: AVPC di Castellucchio (MN) e la DELTA G.V.I. di Borgofranco sul Po (MN) che ci trasferiranno la loro pluriennale esperienza.

Alle 13 il pranzo è servito, graditi ospiti il Sindaco di Sona Gian Luigi Mazzi, l’assessore con delega alla Protezione Civile Dalla Valentina, il Presidente del CSV di Verona Chiara Tommasini.

Gaustalla 2015_066utto procede al meglio e nei tempi previsti.

Nel pomeriggio ci spostiamo sul campo per mettere in pratica quanto appreso dalla teoria del mattino. Sulle sponde del Tione, mettiamo in pratica una telonata, un soprassoglio e un fontanazzo con relativa coronella di sacchi, il tutto guidati dagli amici lombardi. Contemporaneamente testiamo la nostra rete radio. In questa occasione, sfoderiamo le due elettropompe sommergibili da drenaggio generosamente donateci dalla ditta veronese Pedrollo S.p.A.

Gaustalla 2015_014Graditissima improvvisata, il sorvolo radente del Comandante Davide Burei del Reparto Volo Emergenze di Valeggio, che ci ha piacevolmente sorpreso tutti. Grazie, per la visita!!!

Torniamo al Campo Base e salutiamo con grande riconoscenza gli amici di Mantova che rientrano nelle loro rispettive sedi. Grazie ancora per quanto ci avete donato in termini di competenza, conoscenza, ma soprattutto di Amicizia.

Secondo scenario, Ricerca persone disperse in superficie. Confronto teorico sull’argomento, cosa fare e come comportarsi durante questo tipo di attività, conoscere ed orientarsi nel nostro territorio comunale, lavorare di concerto con una squadra sanitaria, mappare la copertura radio del territorio sonese. Questi sono gli obiettivi che dobbiamo ottenere nella pratica prevista per la domenica mattina.

La sera, in notturna, montiamo la nostra tenda gonfiabile nel piazzale fronte stante la Baita Alpini e lo allestiamo per dormici dentro.

Gaustalla 2015_093Domenica mattina ci trasferiamo in zona Guastalla e ci dividiamo in squadre. Montiamo la gonfiabile che fungerà da Posto Medico Avanzato (P.M.A.). Dotati di cartografia, si va alla ricerca di un target sapientemente posizionato dall’organizzazione. Raggiunto l’obiettivo, sempre guidati dalla sala radio, viene attivata la squadra sanitaria per il recupero del figurante politraumatizzato, che una volta soccorso, viene trasferito al P.M.A.

Tutto termina alle ore 13 in perfetto orario. La giornata prosegue con un momento conviviale, un pranzo stile scampagnata dove stanchi ma soddisfatti tutti i volontari si sono confrontati su quanto fatto.

E’ doveroso ringraziare tutti, sia chi ha organizzato, sia chi a partecipato, ma rubando le parole ad un grande Amico e compagno di strada: “…gli organizzatori, i coordinatori, le commissioni, possono proporre tutto ciò che vogliono, ma se la squadra non ti segue…tutto rimane un bel programma e nulla di più…” Quindi grazie a tutti voi per la disponibilità, la pazienza e l’impegno con cui avete partecipato a questa attività. La vostra soddisfazione è la nostra più grande ricompensa.

 

Ed ora chiudiamo con le parole del Presidente del S.O.S. PierLuigi Briggi:

“…credo ci sia la consapevolezza diffusa che tutti hanno messo il massimo impegno.. Ma la cosa che mi ha colpito di più è lo spirito di squadra che si è respirato in questa due giorni… Quindi GRAZIE a tutti di cuore a nome mio, della Commissione PC e della nostra Associazione S.O.S.”

 

FAI CLICK QUI per visionare le bellissime foto delle 2 giornate.