Abbiamo incontrato nuovi amici – Le conclusioni

(da “Abbiamo incontrato nuovi amici – Parte V°….”)

 

Autori Alfredo Cottini e Alberto Cinquetti – Vice Presidente e Presidente SOS Sona

 

Con questo articolo si conclude il racconto del nostro incontro con gli amici di PRÓ-VIDA.

L’obiettivo era quello di condividere con i nostri lettori l’evoluzione di questa storia, di per sé unica e straordinaria : dal primo incontro fino all’atto finale, con il coronamento del Dono. Un percorso  carico di avvolgente emotività…..

Ci siamo detti che le emozioni e le sensazioni di questo periodo non dovevano rimanere racchiuse al ristretto ambito di chi le aveva vissute in prima persona e quindi al solo Direttivo. Le dovevamo condividere con tutti, trasmettendo attraverso il racconto il crescendo emotivo che le ha accompagnate.

 

Volevamo soprattutto far capire che dietro il dono di PRÓ-VIDA c’è un percorso… L’ambulanza non è arrivata a caso o come un fulmine a ciel sereno :  ci siamo incontrati, abbiamo stabilito una conoscenza reciproca, abbiamo evidenziato i valori che ci appartengono e che ci accumunano, abbiamo descritto la nostra organizzazione evidenziando quelli che riteniamo essere i nostri capisaldi,  è stato prodotto materiale informativo che è stato attentamente e metodicamente vagliato, un comitato si è riunito per valutare l’attendibilità dell’Associazione e l’elegibilità al Dono.

C’è quindi un percorso fatto di impegno e di lavoro da entrambe le parti. Niente nasce a caso… Dall’impegno agito nascono le grandi storie…..

 

In queste due settimane abbiamo ricevuto tantissime visite al nostro sito e molte persone hanno lasciato commenti ai nostri articoli. Gli amici di PRÓ-VIDA hanno fatto sentire, con molto trasporto personale e calore umano, la loro partecipazione al racconto.

Raccontando le cose viste dal nostro interno, abbiamo condiviso le sensazioni, le aspettative, i dubbi, le speranze e la gioia legate all’attesa del Dono. Cercando di far capire quanto importante e straordinario sia quanto PRÓ-VIDA ha fatto per noi.

Ci hanno molto colpito e commosso i commenti di Liliana, Malu, Carlos ed Evander dal Brasile. Dalle loro parole traspare la gioia della condivisione del Dono, l’emozione di poter onorare il ricordo del Dott. Charuri con un gesto di solidarietà e di sostegno concreto.   

Graziella, Leila, Claudia, Anna Maria, Marco, Renzo, Amira… Non vogliamo dimenticare nessuno.. Con i loro messaggi tutti ci hanno trasmesso una cosa magnifica : la gioia di donare per creare gioia in chi riceve. Stupendo ! “Questo è il nostro denaro di ritorno….” ricorda Renzo.

 

E’ una percezione di se stessi che ci ha fatto riflettere.

Poche volte, crediamo, ci siamo soffermati a riflettere e a “ponderare” sul valore di quello che facciamo tutti i giorni :  nel dedicarci al prossimo, senza fini di lucro e senza distinzioni di razza, religione o fede politica, nel prestare soccorso alle persone in difficoltà, siamo noi stessi attori di un dono. Mettiamo a disposizione degli altri i nostri mezzi, la nostra preparazione, la nostra organizzazione, la nostra passione, il nostro tempo … Doniamo tutto questo alle persone che hanno bisogno di noi. Quante volte ci è capitato di sentirci dire :

 

– “Con voi mi sento al sicuro..”

– “Le vostre ambulanze sono sempre in ordine e confortevoli e voi siete sempre così cordiali e disponibili..”

– “Ho apprezzato l’impegno, la professionalità, l’umanità con cui avete soccorso il mio congiunto…”

– “In caso di necessità sapere che ci siete mi tranquillizza…”

 

Quante volte il nostro intervento è consistito nel portare una parola di conforto e di sostegno in situazioni di gravi difficoltà…

Quante volte ci siamo impegnati allo stremo per cercare di salvare delle vite, a volte riuscendoci e a volte no….

Quante volte siamo stati sopraffatti dall’amarezza di un servizio non andato a buon fine e la riconoscenza di un genitore o di un figlio che ha perso un proprio caro ci ha comunque rasserenati….

Quante volte il sorriso riconoscente di una persona anziana per una stretta di mano, una parola, una carezza è valsa più di qualsiasi altra riconoscenza o gratificazione…..

 

Questo è il nostro denaro di ritorno….” prendendo in prestito una mirabile affermazione dell’amico  Renzo riferendosi all’opera di PRÓ-VIDA.

 

Con il nostro operato trasmettiamo i valori del volontariato, catalizziamo l’interesse della comunità verso questo mondo così gratificante, siamo portatori di esempi positivi e riferimento per tanti giovani, diamo l’esempio con la nostra azione, stimoliamo la consapevolezza che donare è come ricevere un dono….. Un dono di ritorno che ha varie sfaccettature : dalla concretezza del sostegno finanziario, necessario al mantenimento e al sostegno delle organizzazioni e delle iniziative, a quello più sottile, coinvolgente e avvolgente, che tocca le corde dell’emotività…

 

Non stiamo facendo un esercizio di “presuntuosa autostima”, non stiamo facendo paragoni con altre organizzazioni celebrando “il nostro essere migliori”, perché non è vero che siamo i migliori. Non esiste una gara ad essere i più bravi e una classifica dei più bravi.. Tante associazioni operano come noi con passione, preparazione, senso di rispetto ed umanità…

Esiste il nostro agire con i grandi valori che ci appartengono… Questi sono  la vera scintilla che ci ha guidato alla nascita di SOS, che ci guida nel nostro lavoro quotidiano, che ci guiderà nelle nostre azioni future.  Abbiamo capito che possiamo essere da traino e da esempio per molti, il nostro compito è fare in modo che sia un esempio lungimirante.

Ad oggi S.O.S. rappresenta un punto di riferimento per tanti giovani della nostra comunità e non solo, che incontrano il volontariato alla ricerca di valori di solidarietà, di lealtà, di impegno nel sociale. Nella consapevolezza che nell’azione del volontario c’è una reciprocità nella quale, l’aiuto disinteressato ad una persona bisognosa ed in difficoltà , determina nel volontario stesso una modificazione della percezione di sè , trovandosi più ricco nell’animo per l’incontro avvenuto.

Siamo grati a PRÓ-VIDA non solo per l’inestimabile valore del dono di una nuova ambulanza, ma anche per aver stimolato in noi riflessioni importanti e profonde.

 

La vostra opera, cari amici di PRÓ-VIDA, è un bene prezioso per l’umanità. L’incontro con voi è uno di quegli eventi per i quali vale la pensa aspettare anche tutta una vita……

 

Vi accompagni quindi la consapevolezza di avere un posto d’onore tra i nostri ricordi ed affetti più cari !

 

Con infinita gratitudine

 

Il Direttivo, i Soccorritori, i Sostenitori, i Collaboratori, i Medici e gli Infermieri di S.O.S Servizio Operativo Sanitario.