Sos Sona

11 febbraio 2014

Vanya, Nicola & Maria Chiara For AFRICA : il sogno si realizza !

Ufficio Stampa

Vanya, nicola e Maria Chiara For Africa - Foto 3Quando meno ce lo aspettavamo ecco arrivare una mail che, da sola, contribuisce a rendere una giornata più serena o semplicemente più bella da vivere. Vi ricordate i nostri carissimi amici Vanya , Nicola e Maria Chiara ? Socio di lunga data Nicola nonchè membro del consiglio direttivo dell’Associazione e Vanya  medico in servizio sulle nostre ambulanze. Galeotto fu il SOS perchè qui si sono conosciuti e poi sposati e dalla loro unione sono nate 2 splendide creature Maria Chiara e Martina. Il loro percorso di vita li ha portati a intrapprendere   , nel 2012, una strada per certi versi straordinaria ….

 

Sono partiti armi e bagagli e con la piccola Maria Chiara per il Burundi  per svolgere là  la propria attività professionale (Vanya medico Anestesista Rianimatore e Nicola artigiano nel settore degli impianti elettrici) a sostegno del progetto di riqualificazione dell’ospedale di Ngozi, una città situata al Nord del paese.

Avevamo raccontato della loro scelta in questo articolo

Bene… Stamattina, come accennato sopra, ecco arrivare una mail. La riportiamo fedelmente qui sotto. Chi scrive è Elda Braggio che , assieme a Vanya e Nicola, condivide l’impegno e la passione per questo stupendo progetto..

 

Gentilissimi Tutti/e… E’ con molto piacere che Vi alleghiamo le foto dell’inaugurazione del Blocco operatorio e della Terapia Vanya Nicola e Maria Chiata for africa - Foto 1intensiva ristrutturati dell’ospedale di Ngozi. Il progetto prevedeva inizialmente la semplice costruzione di una parete e la ristrutturazione degli spazi annessi tra il blocco e la terapia intensiva; questo al fine di eliminare l’ingresso comune a sale operatorie e Terapia intensiva ed avere ingressi separati, limitando così  l’ingresso alle sale operatorie ai soli pazienti da operare, con l’obiettivo  di ottimizzare le condizioni di sterilita delle sale operatorie e limitare di conseguenza le infezioni postoperatorie iatrogene in particolare nei pazienti ortopedici in cui venivano usati mezzi di sintesi.

Di fatto poi i lavori si sono estesi e questo ha comportato l’aumento dei letti della Terapia Intensiva, che sono passato da 6 agli attuali 10. Il costo dei lavori è stato di circa 11.000 Euro, pari a 22.000.000 FBU (moneta locale) circa . L’amministrazione dell’Ospedale ha partecipato alle spese con 3.000 euro mentre i rimanenti 8.000 Euro sono stati messi a disposizione dalle Associazioni “SOS” di Sona , “Il dono” di Lugagnano e la FIDAS di S. Giorgio in Salici  tutti amici di Vanya Traversi  e Nicola Maccacaro  e da “Amahoro Sociale”  di Elda Baggio e Anita Conforti.

 Ancora grazie a chi ha consentito la realizzazione della ristrutturazione “

 

Vanya Nicola e Maria Chiata for africa - Foto 2Il sogno si è quindi realizzato ! Tutti assieme ci eravamo impegnati in una raccolta fondi sia all’interno che all’esterno di SOS, il cui ricavato era stato consegnato a Vanya e Nicola affinchè lo destinassero alla/alle necessità del luogo che loro, assieme alla fondazione per cui lavorano, avessero reputato più urgenti e più necessarie.

Ecco quindi concretizzarsi il progetto…… Una sala rianimazione che acquisisce una maggiore disponibilità di posti letto e una struttura adeguata dal punto di vista operativo ed igienico sanitario ! Che bello !

E’ una notizia che ripaga appieno l’impegno profuso nella raccolta fondi e che colpisce nel profondo del cuore……. Stupenda !

 

Sono passati 3 anni dall’inizio della loro avventura e adesso, dopo che il trascorrere del tempo ha assopito un po’ il ricordo e l’enfasi del momento, come un fulmine a ciel sereno ecco questa notizia  a rituffarci in quella avventura che, come sostenitori, abbiamo in parte vissuto anche noi…. Che emozione ! Grazie Vanya, Nicola, Maria Chiara e Martina… Grazie per averci donato ancora queste splendide sensazioni !

Allora, per cercare di dare un volto alle nostre emozioni, avevamo ricordato un passo di un libro. E’ scritto da Paulo Coelho e si intitola “L’ Alchimista”. E’ un dolce e intenso racconto di un giovane pastore Andaluso che compie un viaggio che parte dalla sua terra natia e, attraverso tutto il deserto nordafricano, arriva fino alle piramidi d’Egitto. Nel suo peregrinare un giorno incontra il Vecchio Alchimista, che diventa il suo Maestro. Il saggio Maestro lo guiderà a seguire i suoi sogni e costruire la sua propria “Leggenda Personale”. Accompagnandolo con un consiglio :

 ….Realizzare la propria Leggenda Personale è il solo dovere degli uomini. Tutto è una sola cosa. E quando tu desideri qualcosa tutto l’Universo cospira affinché tu realizzi il tuo desiderio…

…..Ascolta il tuo cuore… Esso conosce tutte le cose……”.

 

Cari Vanya e Nicola… Avete costruito la vostra “Leggenda Personale” e la vivete con intensità tutti i giorni ! Vi portiamo nel cuore…..

BUONA VITA !

1 commento

  1. 11 febbraio 2014 alle 22:34Fam .Trazzi

    Complimenti per il progetto finalmente realizzato.E’ una grande soddisfazione aver contribuito allo sviluppo dell’ospedale e ci sentiamo vicini a voi.
    Complimenti per le bambine. Un abbraccio Fam .Trazzi

RSS feed for comments on this post.

TrackBack URL

Leave a comment

progetto in rilievo

IlMioDono a sostegno della Formazione Avanzata

Dal 13 Dicembre 2018 al 31 Gennaio 2019 puoi esprimere il tuo voto per il S.O.S. con l'iniziativa de "IlMioDOno - 1 voto, 200.000 aiuti concreti". Fai Click qui per maggiori info

in evidenza

Sostieni il S.O.S. con una donazione Paypal. Esente da commissioni sia per chi dona sia per chi riceve. Fai click sul pulsante qui sotto per effettuare la tua donazione.Comunicaci i tuoi dati e provvederemo ad emettere una Ricevuta di Erogazione Liberale fiscalmente detraibile dalla tua dichiarazione dei redditi.



Banner1 Banner1 Banner1 Banner1